Le patatine di Mc Donald’s

Le patatine fritte dovrebbero essere fatte unicamente con due ingredienti, ossia patate ed olio.
Eppure quelle due volte che ho mangiato le patatine fritte al Mc Donald’s ho subito capito che qualcosa non andava.
Perché a molti creano dipendenza?
Perché sono così morbide, dolci, farinose?
Come mai se chiudi gli occhi e ne mastichi una potresti non riconoscere il cibo che stai ingoiando?
Bhè non ci voleva un genio per capire che gli ingredienti non sono proprio dei più genuini, ma anzi…
Però addirittura che ci fossero più componenti nelle patatine fritte che nei panini (a momenti) questo proprio non lo sospettavo!
I composti che sono presenti in questa sottospecie di cibo sarebbero tanti, ben 17 e dei peggiori!
Partiamo con olio di colza, olio di soia idrogenato, olio di cartamo, aroma naturale, destrosio, sodio pirofosfato acido (serve a mantenere il colore), acido citrico, dimetilpolisilossano (antischiuma), olio di mais, Thbq, dimetilpolisiloxano, sale silicoalluminato, destrosio, ioduro di potassio.
Insomma c’è da scappare a gambe levate…!!!!!!
Mai più fermi per le patatine al Mc Donald’s, d’altronde ci sono tanti altri posti che sono meno rischiosi per la nostra salute,e magari anche più carini, dove poter passare la serata!
Quindi promettete che ora non andrete mai più al Mc Donald’s, nonostante la pubblicità, nonostante la comodità, nonostante i vostri amici vogliono andarci, insomma nonostante tutto!
Uomo avvisato mezzo salvato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *