Come scegliere il proprio dentista: a cosa fare attenzione

Avete bisogno di recarvi presso un dentista Maglie, Roma o qualsiasi altra città d’Italia, ma non sapete dove andare? Scegliere il proprio dentista può considerarsi un’impresa davvero ardua: non è facile, infatti, capire qual è il miglior professionista a cui affidare la salute della propria bocca. Ebbene, per risolvere questo problema abbiamo deciso di aiutarvi noi. Come? Dandovi giusto qualche consiglio su cosa valutare e tenere a mente quando si scegliere il proprio dentista di fiducia, per non sbagliare e con prendere decisioni sbagliate.

1. Controllate sempre l’igiene

Per un dentista, l’igiene deve essere una cosa fondamentale. Questo perché ne va della salute dei propri pazienti, oltre che della sua professionalità. Nel momento in cui vi recate a prendere un appuntamento, oppure proprio al momento della visita, cercate di vedere quanto e come il dentista rispetta tutte le norme igieniche. Ponetevi queste domande: i bisturi sono sterilizzati e sigillati in confezioni di plastica? Lo studio è pulito? Il professionista usa guanti e mascherina? Se ad almeno una delle domande la risposta dovesse essere no, allora vi conviene scappare a gambe levate!

2. Il dentista vi spiega tutto in modo chiaro?

Un perfetto dentista non può non essere chiaro nelle diagnosi e nelle spiegazioni ai suoi pazienti. Questo perché è proprio diritto del paziente conoscere che cosa ha e soprattutto cosa farà il dentista per risolvere il problema. Se il professionista vi sembra alquanto evasivo, poco chiaro, estremamente generico nelle sue esposizioni, potrebbe esserci qualcosa che non va. Per cui avete due strade: o continuate a chiedergli spiegazioni, oppure anche in questo caso scappate via di corsa!

3. Il dentista scelto è dentista per davvero?

Può sembrare fantascienza, ma capita molto spesso di trovarsi davanti a dentisti millantatori e nemmeno laureati. Un ottimo dentista deve essere laureato in Odontoiatria e specializzato presso un’università riconosciuta in Italia. Ed è tenuto a mostrare il suo certificato di laurea qualora venga richiesto dal paziente. Nel caso in cui non sia presente nel suo studio dentistico, potrebbe esserci qualcosa sotto. Nel dubbio, potete anche fare le dovute ricerche, per vedere perlomeno se il professionista o presunto tale, è iscritto all’Albo. Giusto per stare più tranquilli e per sapere se il dentista prescelto è affidabile o meno.