Benessere | Cosa vuol dire Otoplastica

orecchieQuanti scherni e derisioni abbiamo dovuto subire noi adulti e, dopo di noi, i nostri figli dai compagni di scuola per le orecchie a sventola o altri inestetismi? Malumori, coraggiose difese e l’angoscia di tutti i giorni per quelle terribili orecchie ci ha lasciato il segno.

Oggi, però, studi e ricerche nel settore e le moderne tecnologie permettono di risolvere brillantemente e di correggere le orecchie a sventola rimuovendo tutti i disagi e le preoccupazioni causate dalle orecchie sporgenti e da altre malformazioni e donando finalmente quella serenità tanto necessaria soprattutto in età scolare. L’intervento, eseguito in anestesia locale con sedazione del paziente, consiste nell’effettuazione di alcune piccole incisioni dietro l’orecchio mediante avanzate tecnologie laser e non richiede nemmeno il ricovero ospedaliero. Preventivamente all’intervento è necessario sottoporsi ad una visita accurata seguita da alcuni esami clinici. È necessario sospendere l’uso di farmaci di tipo antiaggregante almeno dalla settimana precedente. Dopo l’intervento possono manifestarsi piccoli gonfiori, pruriti o leggeri dolori e malesseri come un senso di pesantezza alla testa. Le orecchie vengono così riportate in posizione normale, rendendole simmetriche ed in armonia con le proporzioni del viso. Tale metodica, ritenuta ormai mini invasiva, può essere praticata già a 5-6 anni e viene garantita dall’assistenza del Servizio Sanitario Nazionale in quanto considerata una vera e propra patologia per gli effetti che può avere sulla crescita psico-fisica del bambino.

Oltre alle orecchie a sventola, l’otoplastica può intervenire con successo alla riduzione dei padiglioni auricolari che sono sproporzionati rispetto al viso, agli inestetismi congeniti dei lobi o spesso soggetti ad allungamenti a causa di orecchini pesanti indossati per lungo tempo ed alle riparazioni ricostruttive degli stessi lobi auricolari a seguito di strappi fortuiti degli stessi orecchini.

L’otoplastica è un intervento sicuro con un decorso post-operatorio rapido e sereno senza ripercussioni sulla funzionalità dell’udito e con esiti cicatriziali irrilevanti, sempre lineari e molto sottili, un efficace intervento di chirurgia plastica soprattutto per i nostri bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *