Aree a tema e attrazioni acquatiche: scopri Gardaland!

Gardaland, un sogno italiano ispirato a Disneyland

La storia del parco voluto dall’imprenditore Furini

Duecentomila metri quadrati dedicati allo svago e all’intrattenimento e oltre trenta attrazioni a tema, sia acquatiche che meccaniche. Sono questi i numeri che si nascondono dietro l’enorme successo di quello che è il principale parco di divertimenti d’Italia, fiore all’occhiello di tutto il Veneto: Gardaland. Si trova a Castelnuovo del Garda, in località Ronchi, e viene visitato ogni anno da quasi 3 milioni di persone. Una realtà che si deve all’imprenditore nostrano Livio Furini che, nel 1955, rimase esterrefatto dalla bellezza del parco Disneyland di Los Angeles.

Da qui l’idea di dare vita, insieme ad una cordata di soci, ad un luogo che fosse interamente dedicato al divertimento e all’allegria. Gardaland vide la luce 20 anni dopo, il 19 luglio del 1975, per una spesa complessiva di 200 milioni di lire. La sua superficie, all’inizio, ammontava complessivamente a 90.000 metri quadrati. Le prime attrazioni furono Magic Mountain, la Valle dei re, Peter Pan, Giostra Cavalli, Kaffeetassen, Monorotaia, Calci, Ikarus e Nuvola. Nel 1990, la prima grande svolta: il parco si arricchì del Cinema dinamico, la prima attrazione di questo genere in Europa. Da questo momento in poi, la strada fu tutta in discesa. Gardaland iniziò a crescere anno dopo anno, fino a diventare quello che è oggi: un parco di divertimenti unico nel suo genere, un luogo adatto sia ai grandi che ai piccini grazie alle sue attrazioni entusiasmanti e pensate per ogni età.

Tutte le novità del 2017

Le ultime attrazioni inaugurate all’interno di Gardaland

nuove attrazioni GardalandGardaland, oggi, è quattro volte più grande di 42 anni fa. Delle attrazioni originarie ne è rimasta solo una, TransGardaland Express, mentre tutte le altre sono state rimosse o modificate affinché risultassero più moderne e al passo coi tempi. A differenza di allora, inoltre, il parco è suddiviso in aree tematizzate: Atlantide, Hawaii, Birmania, Montagne Rocciose, Far West, Oriente, Medioevo, Egitto, Europa, Fantastico/Cartoon e Spaziale. Le macrocategorie in cui si suddividono le attrazioni sono, invece, tre: Fantasy, che include tutte quelle destinate ai piccini, Adventure, per gli avventurieri d’ogni età e Adrenaline, pensate per chi ama il brivido e le esperienze spericolate. L’ultima attrazione inaugurata è Shaman, che ha aperto i battenti l’8 aprile del 2017. Si tratta, in sostanza, di una riqualificazione delle vecchie montagne russe Magic Mountain. L’esperienza si arricchisce, ora, di particolari visori che sfruttano la realtà virtuale per coinvolgere i visitatori in un’esperienza ispirata al mondo dei nativi americani e dei riti sciamanici. Recente e imperdibile è anche Kung Fu Panda Master, uno spinning coaster che sorge all’interno della vecchia area luna park, oggi convertita in zona a tema cinese con attinenza coi film d’animazione firmati DreamWorks. Il parco, sulla falsariga di Disneyland, si compone anche di vari alberghi e ristoranti d’ogni tipologia: sushi bar, pizzerie, fast food, pub e così via. Da qualche anno a questa parte, è entrato a far parte del circuito di Gardaland anche l’acquario Sea Life, all’interno del quale i visitatori possono avventurarsi alla scoperta di creature sottomarine e habitat naturali perfettamente ricostruiti. Parte della scenografia è riservata, naturalmente, al Lago di Garda, che si trova nelle immediate vicinanze della struttura e con il quale il parco interagisce attivamente da sempre. L’acquario ospita specie d’ogni tipo, come pesci scorpione, leoni marini e squali chitarra, da ammirare mentre sguazzano liberamente nelle loro vasche. Splendida, poi, l’area dedicata all’Amazzonia, grande novità del 2017, un percorso che si snoda tra le meraviglie della vegetazione amazzonica e in mezzo a piranha e pesci palla.

Quanto costa il biglietto?

Scopri la convenienza dei ticket combinati

Gardaland si trova a pochi chilometri dall’uscita autostradale di Peschiera del Garda, per cui è facilmente raggiungibile in auto. Chi arriva in treno alla stazione di Peschiera potrà invece usufruire della navetta gratuita messa a disposizione dal parco, che passa ogni 30 minuti. Gli aeroporti più vicini alla struttura sono quelli di Montichiari e di Verona. Il biglietto valido per le sole attrazioni ha un costo di 37 euro; chi volesse trascorrervi due giorni potrà acquistarne un ticket apposito al prezzo agevolato di 50 euro. Il biglietto combinato parco+acquario costa, invece, 43 euro, 60 se la visita dura 48 ore. L’ingresso è gratuito per i bimbi d’altezza inferiore ad un metro. Inoltre è possibile acquistare online ingressi Gardaland per famiglie a prezzi economici cliccando sul link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *