Operare in Borsa o in Forex?

Le principali differenze tra Borsa e Forex

Il Forex (Foreign Exchange Market) è il mercato di scambio internazionale con un volume di transazioni più elevate al mondo.

Caratterizzato da una serie di peculiarità che lo rendono molto attraente, come ad esempio la mancanza di una sede fisica definita e l’apertura ventiquattro ore al giorno, esso convoglia trader da tutto il mondo che investono soprattutto nello scambio di valute. Per comprendere bene le differenze tra l’operare in Borsa e operare nel Forex, per prima cosa bisogna avere chiare le dinamiche di trading di questi due mercati. Un quadro generale sulle differenze si può trovare sul sito it.fxgm.com (al link: it.fxgm.com/Guida-Forex/differenze-borsa-forex), e si possono ricapitolare considerando i parametri principali dei due, e considerando soprattutto il fatto che il Forex unisce le sessioni delle borse di tutto il mondo.

impariamo a giocare in borsa e forex

Caratteristiche del Forex

Il Forex è caratterizzato da volumi di transazioni molto elevate, con contratti giornalieri che si avvicinano ai duemila miliardi di dollari al giorno. La liquidità presente nel mercato Forex è tale che gli investitori di tutto il mondo possono trovare vantaggio nella speculazione, potendo vendere o acquistare in qualsiasi momento, per cinque giorni a settimana e ventiquattro ore al giorno. Inoltre, nel mercato del Forex non sono previste commissioni, quindi le transazioni avvengono senza nessun costo aggiuntivo.

Tuttavia, bisogna sempre ricordare che il Forex è un mercato molto dinamico e volatile che, se da un lato è molto attraente perché offre elevate possibilità di guadagno, offre anche molti rischi. Soprattutto per chi opera nel Forex online, è fondamentale conoscere bene le leggi che regolano questo mercato, per non perdere quanto investito.

Differenze principali tra Borsa e Forex

Le borse dei mercati azionari hanno delle caratteristiche più ‘statiche’ rispetto al Forex, a partire dagli orari: le Borse di tutto il mondo aprono e chiudono le proprie sessioni in orari ben precisi, che dipendono da nazione a nazione.

Gli orari sono fissi e rigidi e non permettono una continuità di operazioni nell’arco delle ventiquattro ore. Tuttavia, a differenza di chi opera nel Forex, chi opera in borsa ha una scelta molto ampia di strumenti finanziari a cui poter attingere e su cui potere investire.

La liquidità presente nei mercati azionari classici è sicuramente minore rispetto a quella del Forex: il mercato azionario statunitense, ad esempio, che è il maggiore tra quelli classici, ha una liquidità di ‘appena’ cento miliardi al giorno.

La differenza principale tra queste cifre è data dal fatto nel Forex gli oggetti di contrattazione sono le valute mondiali mentre nei mercati finanziari gli oggetti di contrattazione sono quote di capitale sociale delle società quotate in borsa.

Esistono poi una serie di differenze date dai tempi, ossia dalla durata dell’investimento. Nel Forex esistono moltissime possibilità di durata per gli investimenti, in periodi brevissimi (minuti o ore), brevi, medi o lunghi e questo proprio grazie all’elevata liquidità presente nel Forex stesso. Nei mercati classici, invece, le posizioni restano aperte per periodi molto più lunghi, che vanno dai giorni fino ai mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *