Le mille sfumature della rosa e dei suoi significati

La rosa è il fiore più facilmente riconosciuto da chiunque di noi ed è parte integrante di un bacino di simboli condiviso pressoché in tutto il mondo. Le sue mille declinazioni cromatiche, la numerologia che la avvolge in una suggestione mai statica concorrono a rendere la rosa una fascinazione senza tempo, che sia per la sua bellezza o per la sua capacità di esprimere, allo stesso tempo, la grazie dei suoi petali e l’asprezza delle sue spine. Fiori per compleanno o laurea, per un anniversario o anche donati senza una ragione specifica trovano tutti nella rosa, nelle sue tantissime varianti, la soluzione perfetta da porre in omaggio alla donna. A patto, però, che la scelta del colore sia azzeccata e adatta alla situazione specifica.

Rosa rossa

La rosa rossa è quella dalle tinte simboliche e passionali più accese ma anche la più difficile da ‘gestire’. Essa, infatti, non è adatta a qualunque situazione e deve essere scelta solo in determinati contesti. La rosa rossa è simbolo di amore passionale, saldo e consapevole, proprio delle coppie più mature e non adatto a un appuntamento galante o ad una relazione appena cominciata, almeno che non siate già pronti a dirle “Ti amo”.

Rosa rosa

La rosa di colore rosa, invece, è la più versatile. Essa è perfetta per esprimere l’affetto disinteressato nei confronti di un’amica o per la propria madre ma è perfetta anche per un rapporto appena iniziato e che potrebbe presto accendersi di passione rossa.

Rosa blu

La rosa blu è la più enigmatica e affascinante; ha i colori della notte ed è consigliata soprattutto in fase di corteggiamento, quando il mistero è un’arma da sfruttare al meglio per sedurla e ammaliarla.

Rosa gialla

Come sappiamo, la rosa gialla è emblema di gelosia. Ma non solo. Essa, infatti, esprime tradimento e vergogna e fa riferimento a un amore che si avvia verso il tramonto.

Rosa nera

Se il giallo è il colore dell’amore moribondo, la rosa nera evoca un sentimento che ha già smesso di esistere o che, peggio ancora, si è trasformato in qualcosa di negativo. Funereo manifesto di morte, la rosa rossa è straordinariamente bella; ciò rende il messaggio di sventura ancora più emblematico.

Rosa arancione

La rosa di colore arancione o corallo è il fiore del desiderio, evoca passione carnale e non necessariamente accompagnata da sentimenti di amore o di affetto profondo, con un’accezione dunque più giocosa e sterile rispetto alla variante di rosso vestita.

Rosa bianca

La rosa bianca, infine, è il fiore della purezza, espressione di candore e regalo ideale per la propria madre o, in generale, per qualunque donna cui siete legati da un bene puro e privo di attrazione fisica.

Preservativi Durex TVB: tutto quello che c’è da sapere sul prodotto

Cosa sono i Durex TVB

profilattici Durex tvbI profilattici Durex TVB sono realizzati dalla Durex, il maggior produttore mondiale nel settore dei preservativi. Si tratta di un prodotto evolutivo che sfrutta la grande conoscenza della materia da parte di questo produttore: la loro vestibilità è facilitata dall’originale forma “Easy-on” e dalla maggior lubrificazione a cui sono soggetti durante la produzione.

Certificazione di prodotto

I Durex TVB sono dispositivi medici certificati CE 0120. Come tutti i dispositivi medici sono soggetti a rigidi controlli e verifiche in conformità alla norma armonizzata ISO 13485:2012 con la Direttiva 93/42/CEE. Il rispetto delle prescrizioni contenute in tale norma è vincolante per poter apporre la certificazione CE sul prodotto e procedere con la successiva immissione sul mercato. Inoltre questi preservativi sono conformi anche alla ISO 4074:2002, norma armonizzata che indica i requisiti che deve possedere il prodotto e i metodi di prova che devono adottare i costruttori di preservativi in lattice.

Caratteristiche dei Durex TVB

Come tutti i preservativi, anche i Durex TVB hanno il duplice scopo di servire come contraccettivi, oltre ad agire in funzione di protezione dalle malattie a trasmissione sessuale. Sono fra i metodi di protezione più sicura: nel caso dei profilattici, infatti, l’Indice di Pearl varia fra un valore di 0,2 e 2. Per chi non lo conoscesse, l’indice di cui sopra rappresenta il numero di gravidanze indesiderate nell’arco di un anno, prendendo in esame 100 donne.

Il materiale con cui sono realizzati è il morbido lattice di gomma naturale che viene appositamente utilizzato per limitare i fenomeni di sensibilizzazione o allergia.
La loro larghezza, misurata alla base, è di 52,5 centimetri e la lunghezza è di 19 centimetri, mentre lo spessore è di 75 ɥm.

Quest’ultimo dato è importante perché emerge dalle ricerche di sviluppo del prodotto: costituisce il valore ottimale che rappresenta il giusto compromesso fra la resistenza ideale, in grado di scongiurarne la rottura, e lo spessore adatto a garantire una sensibilità tale da non compromettere la sensazione di piacere. Una delle caratteristiche fondamentali in un accessorio che deve proteggere, possibilmente senza inficiare il benessere sessuale che si tratti di persone alle prime armi o con esperienza.

Piacere e comodità nei rapporti di coppia

L’attenzione della Durex alla soddisfazione del cliente ha portato allo sviluppo di un’altra caratteristica peculiare che riguarda questo prodotto: la maggiore lubrificazione a base acquosa. Una qualità che permette una facilità d’uso più accentuata, estremamente adatta a chi li usa per la prima volta. Le taglie disponibili sono la S e la M.
La particolare forma “Easy-on” è stata appositamente studiata per permettere una migliore vestibilità e donare maggiore comfort durante l’amplesso. Naturalmente, sono dotati di serbatoio, come i preservativi classici.

I Durex TVB non hanno colore, sono trasparenti. Vengono testati dermatologicamente, per scongiurare il pericolo di irritazioni e/o micro abrasioni. Attenzione è stata posta anche all’olfatto: il metodo di lavorazione dei Durex TVB, consente di conferire loro un buon odore, pertanto sono gradevoli all’olfatto.

Sono disponibili in una pratica confezione da 6 pezzi, poco ingombrante e facile da portare sempre con sé.
Il foglietto illustrativo all’interno della confezione contiene le istruzioni per l’uso e la conservazione del prodotto.

I ciondoli sacri: blasfemia o nuovo approccio alla fede?

pendente

Marchi del comparto preziosi come Trollbeads, negli ultimi anni, hanno costruito un business forte investendo nel mercato dei ciondoli, utilizzati per personalizzare gli accessori e per esprimere la propria personalità e le proprie idee, nel rispetto di un approccio sempre più orientato alla diversificazione e all’allontanamento dalla produzione in serie.

Una delle più sorprendenti tendenze del momento in ambito gioielleria è quella di adornare bracciali, collane o anelli con ciondoli e raffigurazioni di carattere religioso. Croci, angeli, immagini sacre di vario genere hanno fatto la loro comparsa sui vari gadget e consolidato una moda tra sacro e profano. C’è chi si è spinto anche oltre, lanciando un oggetto tanto legato alla ritualità cristiana e alla preghiera, il rosario, come elemento di design integrato al look della persona, una sorta di amuleto religioso trasformato in vezzoso ornamento per il collo.

La commistione di elementi sacri e profani o la mondanizzazione di icone religiose sono correnti che, da diversi anni, stanno trovando terreno fertile soprattutto tra i giovani e che denotano un nuovo tipo di approccio che le nuove generazioni dimostrano nei confronti di una tematica tanto complessa come la fede.

Dissacrazione o processo inevitabile?

Non mancano le critiche da parte di quanti si dichiarano a tutela dei valori più intimi e riservati che si legano all’aspetto della religione, denotando come nel processo di massificazione dei simboli sacri si celi un’idea distorta del modo di vivere la propria spiritualità. D’altra parte, però, tale approccio può essere considerato inevitabile: oggi, la necessità di differenziarsi si annoda a doppio filo con il desiderio di utilizzare la propria immagine per esprimere il proprio modo di essere e di pensare.

La società delle nicchie

In una società così globale, uniformata e compatta, la controtendenza a unirsi a nicchie specifiche si configura come una vera e propria esigenza e anche la fede cattolica si delinea come un segmento specifico e, in quanto tale, si dota di emblemi e status symbol propri. Oggi la componente estetica e quella ideologica non possono più essere svincolate l’una all’altra e anche l’estetizzazione di talismani dal forte valore simbolico diventano parte della costruzione di identità. Forse, semplicemente, è anche questa la fede oggi.

Fiori per matrimonio: quali regalare

Gigli, gerbere e calle, ma anche roselline, tulipani e orchidee: i fiori più adatti per le felicitazioni di nozze.

Prima di avvalersi del servizio spedizione fiori per omaggiare una coppia di neo-sposati, cercate di avere le idee chiare e di scegliere una composizione che non sia un banale dono fatto per dovere, bensì un pensiero elaborato in modo appropriato, con attenzione e tenendo in considerazione le peculiarità di chi dovrà riceverlo.

Dipende dal tipo di coppia

L’omaggio floreale deve essere adatto al tipo di coppia a cui è destinato. Sebbene non si possa certo tracciare un vademecum sulla questione, è ad ogni modo possibile indicare delle linee guida. Una coppia di under 30 e una un po’ più attempata si configurano in modo diverso e, forse, è il caso che la nostra scelta floreale parta in considerazione di questo.

Se sono giovani…

Per una coppia di giovani amici, è molto bello puntare su composizioni vivaci e ricche di colore. Conoscendo il colore preferito dei due, è possibile cercare una formula che armonizzi il gusto di entrambi (ma dando più spazio al gusto femminile). Gerbere, tulipani, giacinti, orchidee, girasoli e narcisi sono fiori appariscenti, originali e belli da vedere, un omaggio floreale adattissimo all’occasione.

…Se sono meno giovani

Se la coppia in questione è un po’ più in là con gli anni – diciamo che ha superato i quaranta – è meglio puntare su composizioni che siano pensate con compostezza e maggiore rigore. Il color di riferimento è il bianco, tipico del giglio, fiore delicato e simbolo di purezza. Le alternative non mancano: rose bianche e/o rosa, margherite, calle sono tutte ottime soluzioni, indicate per un contesto simile e di buon gusto.

Se preferite una piantina

In alternativa alle composizioni floreali, potete optare per una piantina d’appartamento. Un bonsai è simbolicamente una scelta di valore, emblema di un nuovo inizio, di una realtà che è destinata a crescere in futuro. Acacia, aloe, biancospino e dente di leone sono tutte ottime alternative tra cui scegliere.

Le cose da evitare quando si vuole conquistare una ragazza

Chi non ha mai desiderato avere a disposizione un manuale per capire la mente di una donna?
Sarebbe semplicissimo poter interpretare le sue parole (perché, badate bene, anche quelle vanno interpretate) e i suoi gesti e poterla conquistare senza troppi sforzi.
Sarebbe bello ma non disponiamo di libretti di istruzioni che possano aiutarci a gestire al meglio certe situazioni. Possiamo contare solo sulle nostre forze e sulle nostre esperienze.
Ci sono, però, piccoli accorgimenti che è possibile apportare al nostro approccio alle donne, che ci aiuterebbero a fare colpo sulla nostra preda, senza rischiare figuracce o una diminuzione della nostra autostima.
Ecco qui di seguito alcuni consigli che possono tornare utili ogni qual volta si vuole conquistare una ragazza. Molti risulteranno bizzarri ma, fidatevi, sono tutti testati e funzionano.

come conquistare in modo naturale una ragazza

Le cose da evitare quando si vuole conquistare una ragazza:

1. Non essere troppo presenti: la donna non ama essere assillata. Se volete farvi notare dovrete essere sfuggenti, reticenti, misteriosi, mostrare interesse ma non troppo. Qualche messaggio o qualche telefonata è ammessa ma, soprattutto all’inizio, toglietevi dalla testa l’idea di volerla chiamare e sentire ogni minuto della giornata. Va bene il messaggio del buongiorno o quello della buonanotte, la donna percepirà il vostro occhio di riguardo, la vostra carineria, e si stupirà quando, durante il giorno, non riceverà tutte le attenzioni che si aspettava. Comincerà, quindi, a sviluppare uno strano interesse nei vostri confronti, penserà a voi involontariamente.

2. Non rimanere in silenzio: quando avrete la possibilità di parlare vis-à-vis con la vostra donna dovrete sforzarvi di risultare brillanti e divertenti, fatela ridere. Provate a parlare con lei come se parlaste con un’amica che conoscete bene ma per cui non provate nulla. Cercate di essere spontanei, naturali, niente forzature.

3. Non provate ad essere ciò che non siete: se un atteggiamento non vi appartiene, non cercate di farlo vostro. Se vi piace il calcio, se odiate il teatro, se non mangiate sushi, non fa niente, andate benissimo così. Non snaturate il vostro modo di essere, risultereste goffi e, soprattutto, non ispirereste fiducia, sembrerà che abbiate qualcosa da nascondere. Così facendo, la ragazza dei vostri sogni scapperà a gambe levate per paura. Dovrete, invece, risultare carini, aggettivo tanto caro alle donne, e, se volete esagerare, provate ad essere teneri.

4. Niente panico: non fatevi prendere dall’imbarazzo o dall’emozione, non giocherebbero a vostro favore. Respirate, calmi e sereni, e lasciate che tutto si svolga con la massima naturalezza.

5. Non perdete interesse: la donna ama essere ascoltata, datele spazio ed importanza, trovate argomenti che possano accomunarvi ed avviate una discussione. Mostratevi interessati a ciò che dice ma non fate l’errore di assecondarla tutte le volte in cui apre bocca. Se non siete d’accordo esponete il vostro punto di vista, fatelo valere senza risultare presuntuosi, portate motivazioni per avvalorare la vostra tesi, siate convincenti. Così facendo, risulterete uomini con carattere, che sanno il fatto loro, esprimerete sicurezza, arma che vi farà vincere.

6. Non essere banali: cercate di stupire la vostra ragazza con qualche regalo anche non troppo costoso ma pensato: un libro di cui vi ha parlato e che vorrebbe leggere, un fiore non troppo impegnativo ma sempre d’effetto. Portatela a mangiare in quel posto carino che ha aperto da poco e che desiderava provare, fatele vedere quella splendida vista che tanto vi ha emozionato pensando a lei.

7. Siate sinceri: la sincerità paga sempre. Essere sinceri è la cosa migliore che potrete fare e se non dovesse bastare allora, forse, lei non è la ragazza giusta.