Guida ai mobiletti per il bagno classici

La stanza del bagno è una delle più importanti di tutta la casa, anche se spesso viene arredata in maniera superficiale e senza troppa attenzione.

La disposizione dei sanitari deve essere fatta in un certo modo, affinché aprendo la porta non ci si trovi davanti il WC.

I mobiletti per il bagno classici sono sempre una buona idea perché con le loro linee semplici ed essenziali, danno un tocco di stile alla stanza.

 

Arredo per il bagno classico

 

Con le loro linee barocche, i mobiletti per il bagno classici danno un tocco di eleganza e raffinatezza alla stanza.

Scegliere un mobile in stile classico, con un bello specchio ampio permette di dare al bagno un aspetto formale e ricercato.

Le linee morbide dell’arredamento classico rendono solenne l’aspetto di tutta la casa.

Scegliere dei mobiletti per il bagno classici è sempre una buona idea, anche se per esempio avete scelto uno stile moderno per il resto dell’appartamento.

Il contrasto darà maggiore personalità alla vostra casa perché entrando in bagno potrete respirare un’aria, sorprendendovi con un arredamento differente dal resto della casa ma senza che per questo risulti fuori luogo.

 

I mobili da bagno classici in un contesto moderno

 

Usare dei mobiletti per il bagno classici accostati magari a dei sanitari dal design moderno, può essere un’idea in grado di rendere originale la stanza.

Spesso l’accostamento di due stili molto differenti è uno degli elementi migliori per rendere unica una stanza o l’intera casa.

Optare per dei mobiletti per il bagno classici, magari in stile barocco con inserti in ottone o oro è un’idea geniale per impreziosire una stanza spesso bistrattata come quella del bagno.

Se in casa possedete più bagni potreste giocare inserendo elementi tradizionali in entrambi.

Ad esempio in uno potreste mettere ei mobiletti per il bagno classici con un ampio specchio, mentre in un altro potreste optare per arredi moderni ma sanitari dallo stile retrò.

 

Perché scegliere degli arredi classici per il bagno

 

Nel momento della scelta degli arredi per il vostro bagno, optate per i mobiletti per il bagno classici e andrete sul sicuro.

Questi complementi d’arredo impreziosiranno in maniera eccezionale il vostro bagno.

Scegliete dei mobili magari decorati con foglie in rilievo in oro, tipici elementi scenici e raffinati capaci di rendere prezioso ogni ambiente della casa, bagno compreso.

Il legno è il materiale migliore per i mobiletti per il bagno classici, quindi scegliete arredamenti realizzati interamente in legno, meglio ancora se fatti realizzare su misura.

Recandovi da un professionista del settore potrete creare il vostro mobiletto per il bagno ideale, scegliendo lo stile e le decorazioni.

Far realizzare dei mobiletti per il bagno classici da un artigiano contribuirà ad accrescere il valore dell’arredamento del vostro bagno.

Presso il vostro falegname di fiducia potrete scegliere il tipo di legno, gli intarsi da realizzare, la finitura e il colore da dare al vostro mobiletto così da adattarlo anche ai rivestimenti e ai pavimenti usati per il bagno.

Non dimenticate di aggiungere una specchiera ampia e dalle linee morbide, curve per dare armonia a tutto l’ambiente.

Come aprire un negozio di scarpe: qualche dritta

Vi piacerebbe aprire un negozio di scarpe ma non avete la più pallida idea di dove cominciare? Senza dubbio, al giorno d’oggi, decidere di aprire un’attività è un passo comunque rischioso. Ma questo non significa che sia sbagliato. Per poter riuscire a vendere e creare una fitta e corposa rete di clienti, è molto importante partire con il piede giusto, al fine di contenere le inevitabili spese e riuscire a guadagnare.
Ma come fare tutto ciò? Iniziate col seguire i nostri piccoli consigli.

1. Definite un target

Le scarpe, si sa, sono un elemento indispensabile per il look di qualsiasi essere umano. Ma questo non significa che dobbiate procurarvene di ogni tipologia per soddisfare un qualsiasi tipo di esigenza. La cosa migliore è avere sempre un target di riferimento, in modo da non “sparare nel mucchio” e rendere felici una piccola fetta di clienti. Ad esempio, vi piacerebbe vendere scarpe solo per donne? Allora prendete questo target come punto di riferimento da cui partire per riuscire a fare concretamente business.

2. Definite un arredo specifico

In un negozio di scarpe, sono giustappunto le calzature l’elemento chiave da mettere in risalto. Cercate, quindi, di definire un vostro arredo, non dimenticando mai il vostro gusto personale. Potete, ad esempio, creare un arredo minimal, molto ordinato ed essenziale, al fine di dar luce solo ed esclusivamente alle scarpe che avete in esposizione; oppure, ricrearne uno un po’ più rustico, che magari rispecchia di più la vostra personalità più che le scarpe che vendete. Insomma, pensateci su e scegliete il vostro stile preferito, magari facendovi aiutare da professionisti che si occupano di arredamento negozi Milano, Roma e così via.

3. Lavorate sul marketing

Quando si apre una nuova attività, conoscere perfettamente tutte le strategie di marketing è essenziale per riuscire a vendere subito e bene. Acquistate un libro specifico sulla vendita, in modo da capire quale strategia usare, come esporre al meglio le scarpe e soprattutto che tipo di offerte promuovere per attrarre più curiosi e potenziali clienti. In questo lavoro, l’inventiva insieme ad una buona dose di intelligenza, è essenziale per riuscire a fare strada e soprattutto ottenere ottimi e consistenti guadagni. Non scordatelo mai.

Le vernici ignifughe e la verniciatura intumescente

Grazie ai trattamenti ignifughi con verniciatura e posa di materiali intumescenti i vostri spazi saranno protetti dall’immediato propagarsi di incendi. Sono tante le aziende produttrici di vernici che offrono prodotti speciali per rivestire superfici interne ed esterne e favorire la sicurezza degli ambienti.

L’ignifugazione è garantita da materiali innovativi, studiati per dare risultati affidabili e da personale competente in grado di maneggiare vernici e prodotti particolari.
Punto di forza di diverse aziende di vernici ignifughe è proporre soluzioni vincenti per rendere abitabili nella sicurezza spazi residenziali e lavorativi.
Per questo tra i trattamenti ignifughi applicati ci sono quelli più innovativi e funzionali, quali la stesura di vernici studiate per resistere in modo certificato alla veloce carbonizzazione.
Le superfici trattate comprendono il legno di perline a parete o a soffitto, di stand e scenografie e di elementi costruttivi portanti. Inoltre, sono impiegati materiali specifici per rivestire muri, pareti portanti, solai, strutture in acciaio. Le pitture e le vernici proposte si adattano al tipo di esigenza protettiva richiesta.
aziende produttrici vernici ignifughe
La professionalità è la chiave del successo di diverse aziende italiane. Per questo i prodotti ed i trattamenti ignifughi pensati ed applicati per la massima protezione dal fuoco sono certificati e rispondono agli standard stabiliti da legge.
La posa di materiali così sofisticati può essere garantita solo da personale preparato e competente, in grado di ottimizzare il processo di ignifugazione applicato.
Spesso viene usato anche un prodotto verniciante intumescente a base acqua, per la protezione contro il fuoco di strutture in acciaio e cemento armato.
La protezione contro il fuoco si realizza attraverso un processo di espansione dei componenti che, ad elevata temperatura formano uno strato microcellulare altamente coibente che rallenta l’aumento della temperatura del supporto (comportamento intumescente).
Prodotti pronti all’uso, inodore, sicuri per l’uomo e per l’ambiente, da utilizzare in ambienti interni e da applicare sia a mano (pennello – rullo), sia a spruzzo con pompe airless…questo è ciò che oggi potrete trovare sul mercato. Grazie alle proprietà ecologiche vengono utilizzati come protettivi contro l’azione del fuoco sia in ambiti industriali, sia in edifici civili.
Adeguatamente dimensionati, su strutture in acciaio consentono di raggiungere eccezionalmente resistenze al fuoco di 90’ (REI 90).
Sono di facile applicazione e consentono semplici operazioni di ripristino nel caso di scheggiature o rimozioni accidentali.
Permettono di realizzare interventi di pregevole aspetto e garantiscono il mantenimento delle originali geometrie strutturali, soprattutto per tutti gli elementi che, per ragioni estetiche, devono rimanere in vista.
Prodotti vernicianti intumescenti possono essere sovraverniciati con pitture lavabili, traspiranti o impermeabilizzanti, specialmente quando viene applicato in ambienti umidi.
Si tratta di prodotti sottoposti a numerosi test di qualificazione sperimentale presso laboratori autorizzati e secondo i migliori standard riconosciuti a livello internazionale.

L’efficacia dei faretti Led da incasso

C’erano una volta gli anni ’80, epoca rampante in cui il faretto da incasso conobbe un boom mai visto: conferiva un tocco di modernità agli ambienti e li rendeva super pratici. I faretti led da incasso di trenta anni fa possedevano però diversi inconvenienti, uno su tutti: consumavano troppo ed erano assolutamente antiecologici. Oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante e se ne sono visti i risultati anche nel settore dell’illuminazione. Esistono infatti tantissimi tipi di faretti Led ad incasso, da parete senza incasso, per esterni, spot, tra gli altri –, ma soprattutto le luci sono cambiate, poiché questi ultimi anni assistono al netto predominio del Led.

La tecnologia Led e il tipo di illuminazione

La tecnologia Led – Light emitting diod – , anche se nasce negli anni ’70, è stata sfruttata per la prima volta a metà degli anni ’90. Attraverso l’utilizzo di semiconduttori, di solito il silicio, i diodi sono capaci di coprire tutto lo spettro della luce al passaggio della corrente elettrica. Questo tipo di illuminazione – a base fredda – ha la caratteristica di essere estremamente affidabile e, dal momento che non esiste filamento interno, molto più duratura – si parla anche di 100 mila ore in più! – rispetto all’illuminazione tradizionale con sorgente ad incandescenza. Rispetto a quest’ultima, inoltre, una luce Led consuma quasi l’80 per cento in meno. Altri vantaggi che si ricavano dall’utilizzo dei faretti Led da incasso sono: l’abbattimento dei costi di manutenzione, la totale assenza di materiali cancerogeni come il mercurio, l’assoluta indifferenza a fattori come umidità o vibrazioni e, di non minore importanza, la sicurezza contro gli incidenti domestici, visto che la sua alimentazione è a bassissima tensione. Da qui l’utilizzo anche nei faretti.

Tutti i tipi di faretto ad incasso

Nella già grande varietà di faretti esistono ulteriori distinzioni. All’interno della famiglia dei faretti led da incasso, infatti, si può scegliere tra quelli ad incasso da soffitto, da pavimento, segnapasso, e carrabili. Il faretto led ad incasso per soffitti è di solito composto da una base incassata nel soffitto – in qualsiasi metallo e in qualsiasi forma – e un diffusore orientabile con luce a proiezione. Il design ha poi pensato a diverse varianti per questo tipo di faretto, come pendenti in vetro, ed altri abbellimenti. Il faretto ad incasso da pavimento è in tutto simile a quello da soffitto, con la differenza che la base è posta in basso, proprio sul pavimento, e la luce viene direzionata verso l’alto. Per quanto riguarda invece i led segnapasso, sono dei faretti ad incasso che servono per orientarsi al buio, ma qui la luce viene emessa per fasci e il design dell’incasso varia di molto rispetto all’illuminazione per interni. Il faretto ad incasso carrabile, infine, è quello che si può anche calpestare senza alcun problema.