Come non cedere alla tentazione di fumare: 3 rimedi

Dire una volta per tutte addio alla sigaretta può non essere semplice. C’è chi si aiuta con prodotti per smettere di fumare, chi fa tutto da solo e chi invece necessita anche di un vero supporto psicologico. Ciò che accomuna ogni ex fumatore, però, è la voglia di non ricascarci più per nessuna ragione al mondo.
Ebbene, ma come fare a non cade più in tentazione e abbandonare il tabagismo per davvero? Ecco qui di seguito qualche consiglio efficace da applicare.

1. Non frequentate luoghi per fumatori

Quando si è dipendenti dal fumo, anche solo respirare da lontano quell’odore può indurre a ricascarci di nuovo. Per far sì che ciò non accada, evitate per quanto possibile luoghi frequentati da fumatori. Provate a recarvi solo in posti nella quale il fumo è bandito o dove comunque sapete che il rischio di trovarvi davanti ad una sigaretta è molto basso. Sarebbe bene, anche, evitare di frequentare conoscenti e/o amici che fumano: non parliamo chiaramente di chiudere ogni rapporto ma di evitare uscite o impegni per un certo periodo con persone che potrebbero comunque fumare davanti a voi.

2. Buttate oggetti che vi riconducono al fumo

Il fumo non è solo composto dalla sigaretta. Esistono, infatti, una serie di oggetti che riconducono al gesto del fumare. Tra questi, ci sono gli accendini, i posaceneri, le caramelle contro l’odore di fumo e così via. Ebbene, un buon passo per cambiare vita potrebbe essere quello di gettar via ogni oggetto legato al fumo, in modo da non trovarvelo costantemente davanti e non aver paura di cedere alla tentazione. Così facendo, sarà molto più semplice non pensar più alla dannata sigaretta.

3. Colmate l’abitudine di fumare con qualcos’altro

Il fumo, più che un piacere, spesso diventa semplicemente un’abitudine a cui diventa molto difficile rinunciare. Per evitare tentazioni, cercate di colmare quel momento di pausa o quel gesto abitudinario con qualcos’altro. Nel momento in cui, arriva l’ora fatidica della sigaretta, cominciate a fare altro come una bella passeggiata, esercizi di respirazione e così via. Se la voglia è impellente, masticate un po’ di salvia oppure delle caramelle, che vi permettano di distrarvi e aver qualcosa in bocca di più salutare. Insomma, colmate il vuoto della sigaretta facendo altro e ne gioverete anche in termini di benessere psicologico oltre che fisico.

Come aprire un negozio di scarpe: qualche dritta

Vi piacerebbe aprire un negozio di scarpe ma non avete la più pallida idea di dove cominciare? Senza dubbio, al giorno d’oggi, decidere di aprire un’attività è un passo comunque rischioso. Ma questo non significa che sia sbagliato. Per poter riuscire a vendere e creare una fitta e corposa rete di clienti, è molto importante partire con il piede giusto, al fine di contenere le inevitabili spese e riuscire a guadagnare.
Ma come fare tutto ciò? Iniziate col seguire i nostri piccoli consigli.

1. Definite un target

Le scarpe, si sa, sono un elemento indispensabile per il look di qualsiasi essere umano. Ma questo non significa che dobbiate procurarvene di ogni tipologia per soddisfare un qualsiasi tipo di esigenza. La cosa migliore è avere sempre un target di riferimento, in modo da non “sparare nel mucchio” e rendere felici una piccola fetta di clienti. Ad esempio, vi piacerebbe vendere scarpe solo per donne? Allora prendete questo target come punto di riferimento da cui partire per riuscire a fare concretamente business.

2. Definite un arredo specifico

In un negozio di scarpe, sono giustappunto le calzature l’elemento chiave da mettere in risalto. Cercate, quindi, di definire un vostro arredo, non dimenticando mai il vostro gusto personale. Potete, ad esempio, creare un arredo minimal, molto ordinato ed essenziale, al fine di dar luce solo ed esclusivamente alle scarpe che avete in esposizione; oppure, ricrearne uno un po’ più rustico, che magari rispecchia di più la vostra personalità più che le scarpe che vendete. Insomma, pensateci su e scegliete il vostro stile preferito, magari facendovi aiutare da professionisti che si occupano di arredamento negozi Milano, Roma e così via.

3. Lavorate sul marketing

Quando si apre una nuova attività, conoscere perfettamente tutte le strategie di marketing è essenziale per riuscire a vendere subito e bene. Acquistate un libro specifico sulla vendita, in modo da capire quale strategia usare, come esporre al meglio le scarpe e soprattutto che tipo di offerte promuovere per attrarre più curiosi e potenziali clienti. In questo lavoro, l’inventiva insieme ad una buona dose di intelligenza, è essenziale per riuscire a fare strada e soprattutto ottenere ottimi e consistenti guadagni. Non scordatelo mai.

4 cose da fare nel tempo libero a casa

La giornata vi sembra particolarmente noiosa e cercate dei passatempi da fare in casa per rinvigorirla un po’ di più? Senza dubbio uscire può essere un ottimo modo per scacciare via la noia e far passare comunque il tempo più velocemente, ma se questo non è possibile ci sono comunque dei passatempi alternativi utili per rendere le giornate particolarmente noiose un po’ più movimentate.
Ma di quali passatempo stiamo parlando? In questa guida ne abbiamo raccolto alcuni da svolgere rigorosamente in casa propria.

1. Sperimentate una ricetta

Vi piace particolarmente cucinare? Allora provate a sperimentare una ricetta in modo da mettervi alla prova e riscoprire piatti nuovi. Se da tempo vi piacerebbe cimentarvi con una ricetta ma non avete mai trovato il momento giusto per sperimentarla, questo potrebbe essere il momento migliore. Raccogliete tutti gli ingredienti, leggere le varie fasi del procedimento e mettetevi ai fornelli. State pur certi che vi divertirete a mettere alla prova le vostre capacità culinarie e soprattutto la vostra voglia di mettervi in gioco.

2. Prendetevi cura di voi stessi

Se avete una giornata libera dal lavoro, un ottimo modo per viverla al meglio è prendersi cura di se stessi facendo le cose che più vi piacciono. Ad esempio, amate leggere? Accendete i lampadari acquistati da negozi che si occupano di vendita lampadari online, mettetevi comodi sulla vostra poltroncina preferita e iniziate a leggere in tutta tranquillità. Oppure, amate praticare yoga? Ebbene, è arrivato il momento di riprendere in mano questa vostra passione e tornare a praticarlo. Insomma, prima di decidere cosa fare, chiedetevi quali sono le passioni che avete lasciato per strada e che volete riprendere in mano, al fine di occupare la vostra giornata apparentemente vuota in modo costruttivo.

3. Fate lavoretti domestici

Se amare fare e disfare, allora non potete non cimentarvi con qualche lavoretto domestico. Ciò vi servirà a rendere la vostra casa un po’ più preziosa e soprattutto sofisticata. Potete, ad esempio, cambiare la posizione dei mobili, al fine di recuperare più spazio; potete anche dipingere le pareti di un colore diverso, in modo da dare nuova vita all’ambiente che vi circonda; potete dipingere un quadro solo vostro e appenderlo nella vostra stanza. Insomma, provate a fare un piccolo restyling della vostra abitazione, in modo da cambiare aria e rendere la vostra casa ancor più bella e particolare.

4. Sistemate il guardaroba

Può essere noioso sì, ma senza dubbio è utile! Se non avete un bel niente da fare, provate a sistemare il vostro guardaroba una volta per tutte, al fine di eliminare i capi che non mettete più e ordinare quelli che indossate sempre. In questo modo riuscirete a guadagnare spazio nell’armadio e a tenerlo soprattutto molto in ordine.

Come si pubblicizza un punto vendita? Alcuni consigli

Avete da poco aperto un nuovo negozio e vi piacerebbe pubblicizzarlo il più possibile in modo da avvicinare nuovi clienti? Lo capiamo benissimo: quando si apre un nuovo punto vendita è abbastanza difficile riuscire a trovare nuovi clienti o comunque avvicinarne di già fidelizzati ad altri brand.
Ciò non significa che sia impossibile comunque. C’è chi si affida a Media Agency come Mediatica agenzia comunicazione, a chi preferisce invece fare tutto da solo.
Se preferite optare per questa possibilità, ecco come pubblicizzare in modo efficace il vostro brand.

1. Aprite un sito web

Un ottimo modo per pubblicizzare il vostro punto vendita è sicuramente aprire un sito web. I siti permettono infatti di offrire perfette vetrine di lancio a chi necessita di visibilità e comunque di vendere i propri prodotti. Catalogando i prodotti presenti attraverso una serie di filtri, creando delle perfette pagine Chi Siamo e Servizi, potrete riuscire a pubblicizzare in modo ottimale ciò che vendete, apparendo in aggiunta anche come azienda molto professionale e seria.

2. Usate i video aziendali

Potete anche decidere di optare per video aziendali da pubblicare sul vostro sito web. In questo caso, basta solo scegliere location, attori, illuminazione e buttare giù una sceneggiatura il più possibile originale e particolare. Ovviamente, dovrete anche richiedere l’aiuto di professionisti del settore in grado di girare le varie scene e montare tutta la storia. Questo servizio potrebbe detenere un costo notevole ma senza dubbio sarà un ottimo modo per far parlare della vostra azienda tra i vari internauti e non.

3. Partecipate a mostre e fiere

Molto spesso, anche la partecipazione a mostre e fiere del settore può essere utile a farvi conoscere tra gli addetti ai lavori e i potenziali clienti. Allestite uno stand fieristico originale e soprattutto ad impatto, in modo da catturare la curiosità degli utenti e la loro attenzione. Date grande risalto ai vostri prodotti di punta e cercate di offrire promozioni a chiunque appaia interessato a ciò che vendete. Ovviamente, ricordate di regalare sempre un gadget a chi si avvicina al vostro stand, al fine di lasciare al pubblico un buon ricordo di voi.

4. Usate i social

Potevano mai mancare i social network in una lista di strumenti da utilizzare per promuovere un punto vendita? Certo che no. Sia che si parli di Facebook, Twitter, Google+ e qualsiasi altra piattaforma, provate ad utilizzare questi social in modo intelligente e strategico. Pubblicate il più possibile ma non in modo soffocante, siate originali e simpatici nei post e soprattutto rispondete sempre ad ogni commento in modo cordiale ed affabile. In questo modo, donerete alla clientela l’immagine di un’azienda seria, interessata e soprattutto affidabile.

Australia: La terra dei sogni

L’Australia rappresenta una delle mete più ambite ed agognate per tutti i viaggiatori. Ricca di biodiversità, luoghi incontaminati e spiagge paradisiache, questa località è da sempre oggetto di studi e di interesse grazie alla sua straordinaria bellezza.

Se anche voi state progettando di visitare questa terra ricca di sorprese, ecco qualche indicazione proveniente dal portale Australia-Eta su come ottenere tutta la documentazione necessaria per poter visitare il paese e qualche altra piccola curiosità sulla destinazione più in voga degli ultimi anni:

OTTENERE IL PASSAPORTO GRAZIE AD AUSTRALIA-ETA.COM

L’Australia è uno Stato Federale appartenente alla confederazione del Commonwealth e, di conseguenza, occorre un visto specifico anche solo per accedere da turista.

La popolazione e l’organizzazione stessa è molto rigida sui criteri d’accesso per i non abitanti e prevede alcune particolari accortezze nel caso in cui voleste visitare il paese.

Per i cittadini europei è possibile ottenere un visto di tipo eVisitor, grazie al quale è possibile accedere come turista o per fini economici.

La durata della sua validità è di un anno e consente a chiunque lo ottenga di accedere al paese per tutta la durata della sua validità.

Tuttavia è necessario prestare molta attenzione alle condizioni e alle possibilità che questa tipologia di documento offre: infatti, benché la sua validità sia di un anno non è assolutamente concesso risiedere sul suolo australiano per più grave; di tre mesi, lavorare o richiedere l’accesso a corsi di studio aventi una durata superiore a 3 mesi.

Vi ricordiamo che è estremamente importante il rispetto delle norme e delle leggi vigenti, pertanto vi invitiamo ad informarvi ulteriormente presso il portale Australia-Eta all’interno del quale potrete trovare tutte le informazioni necessarie.

SPIAGGE, MUSEI E NON SOLO

La bellezza dell’Australia non risiede unicamente nelle sue bellezze naturali, fonte di invidia per tutti i paesi. Infatti, oltre ad una ricca e prosperosa vegetazione vi sarà possibile visitare opere di straordinaria bellezza come il Sito Storico di Port Arthur, famoso in tutto il mondo per la sua macabra ma eccitante bellezza oppure l’Historic Village Herberton, anch’esso ricco di manufatti e preziose opere prodotte dalla popolazione e finalmente visibili a tutti i turisti. Ma non solo.

Per gli amanti dell’arte e delle fondazioni museali non mancano le mete disponibili, a partire dal National Gallery of Australia sino ad arrivare al National Portrait Gallery. Le bellezze dell’Australia sconfinano notevolmente da tutto ciò che siamo abituati ad immaginare, riuscendo a soddisfare anche le fantasie dei viaggiatori più esigenti. Proprio per questo vi invitiamo a scoprire di più sulla vita e l’anima australiana sul sito www.australia-eta.com, all’interno del quale troverete informazioni, direttive e consigli preziosi inerenti a tutto ciò che occorre per entrare nel paese. Qualunque siano le vostre preferenze, L’Australia è pronta per farvi sognare ed ampliare i vostri orizzonti.

Lo shopping online su shoppingare.com

Sempre più persone al giorno d’oggi scelgono di effettuare i propri acquisti tramite lo shopping online. Si tratta di una soluzione che registra un grado di apprezzamento crescente per il fatto di mettere a disposizione degli utenti una selezione di articoli molto più ampia rispetto a quella proposta dai negozi fisici. Inoltre la procedura avviene in maniera facile e veloce attraverso pochi click.

Shoppingare.com: una piattaforma specializzata nello shopping online

Shoppingare.com è una piattaforma di shopping online che permette l’acquisto di prodotti appartenenti a un’ampia gamma di settori. I vari articoli sono soluzioni di arredamento, beauty, salute e benessere, telefonia, accessori viaggio, casalinghi, elettrodomestici, giochi e molto altro ancora.

Sono tutti prodotti messi a disposizione su Amazon, quindi la proposta è davvero ampia e variegata, così da poter andare incontro alle varie esigenze. Inoltre è un sito di e-commerce che è finalizzato soltanto all’acquisto diretto su Amazon. In questo modo l’utente può accedere ai vantaggi offerti da Amazon senza alcun tipo di commissioni e spesa aggiuntiva.

Come funziona shoppingare.com

Accedendo a shoppingare.com è possibile fare shopping online e fruire di tutti i benefit garantiti da Amazon. Non soltanto si può utilizzare Amazon Prime, ma sono disponibili anche i vari buoni sconto e il recupero di crediti del proprio conto. Così acquistare gli articoli di cui si ha bisogno sul web risulta essere facile e conveniente risparmiando tempo e denaro. Inoltre l’iscrizione ad Amazon Prime può essere effettuata direttamente dal sito shoppingare.com. Per selezionare e acquistare gli articoli sulla piattaforma è sufficiente accedere al sito di e-commerce e cliccare sulla voce del menù prescelta. In secondo luogo ogni macro-categoria di prodotti è a sua volta suddivisa in diverse tipologie. Ad esempio all’interno del settore Beauty gli articoli sono declinati nell’ambito fragranze e profumi e in quello cosmetici naturali, mentre
nel menù Mondo donna sono presenti costumi da bagno, borse e articoli del brand Emma. In alternativa è possibile consultare il catalogo generale cliccando sulla voce Shop. Una volta scelto il prodotto che si vuole comprare si perfeziona l’acquisto in pochi secondi, optando per la soluzione più adatta. Infatti viene proposta un’ampia gamma di metodi di pagamento molto diversi tra loro e si può richiedere il servizio di assistenza Amazon. Infine per diversi prodotti vengono previste la spedizione gratuita (sempre tracciabile) e la confezione regalo a richiesta del cliente. Così lo shopping online può essere sia per uso personale che per fare un regalo agli amici.

Come scegliere la chiesa del matrimonio: 3 consigli

Avete deciso di celebrare il vostro matrimonio in chiesa ma non sapete ancora quale scegliere? Sicuramente la scelta della chiesa è importantissima per due novelli sposi, in quanto rappresenta il luogo nel quale verrà celebrato un momento di unione che durerà (si presume) per sempre.
Scegliere la chiesa, però, non è così impossibile come vogliono farvi credere: basta solo seguire i nostri 3 consigli.

1. Valutate la capienza

Il vostro sarà un matrimonio sfarzoso, ricco di gente ed invitati da ogni dove? Allora non potete certamente ripiegare in una piccola chiesetta di campagna di soli 50 posti. In quel caso, ogni invitato farebbe fatica a seguire la cerimonia, in quanto troppo affollata e poco ordinata. Lo stesso vale se avete intenzione di creare un matrimonio molto intimo: scegliere una cattedrale non è solo uno spreco di denaro ma anche di spazi che rischierebbero di risultare fin troppo vuoti. Scegliete una via di mezzo sulla base degli ospiti che prevedete al vostro matrimonio: ne risparmierete nello spazio usato ma soprattutto nel denaro.

2. E il legame affettivo

Tradizione vuole che ci si debba sposare nella propria chiesa di appartenenza, ma non deve essere necessariamente così. Scegliete la chiesa a cui siete più affezionati, da quella vicino casa a quella maestosa presente nella città che preferite. D’altronde, non c’è cosa più bella per una donna che sposarsi nel luogo che più sente nel cuore, no?

3. Considerate sempre la distanza dalla location di ricevimento

Molto spesso, una delle cose che più odiano gli invitati è macinare troppi chilometri tra il luogo della cerimonia a quello del ricevimento. Non vi chiediamo certamente di scegliere la chiesa a ridosso del ristorante, ma perlomeno di non distanziare troppo i due luoghi così importanti. Ciò vale in particolar modo se avete intenzione di sposarvi in estate: difficilmente gli ospiti gradiscono spostarsi tanto in macchina in giornate afose e troppo umide no? Se non sapete come fare, chiedete aiuto a dei professionisti del settore: specialisti nella realizzazione sia di un matrimonio in Sicilia che in qualsiasi altra parte d’Italia.

La nuova tecnologia dei pavimenti

Esistono dei nuovi metodi, altamente tecnologici ed evoluti, utilizzati per creare dei nuovi pavimenti sempre più professionali. Una tecnica utilizzata è il microcemento, che sta avendo uno straordinario successo, in quanto è altamente efficiente e professionale.

Cosa è il microcemento

È un composto di acqua e cemento che permette di creare dei pavimenti davvero professionali ed efficienti. Questa composizione dona delle caratteristiche altamente particolari e uniche, che difficilmente potranno essere trovate in altri tipi di pavimenti. Tra queste ricordiamo l’impermeabilità, una caratteristica molto richiesta e che soddisfa i clienti più esigenti. Grazie ad essa è possibile non avere delle infiltrazioni d’acqua, di nessun tipo. Un’altra caratteristica del pavimento è che esso è molto liscio, per questo si adatta a vari utilizzi, sia pavimento per interno, che per esterno. Il microcemento, quindi, è veramente particolare e unico e adatto a qualsiasi stile d’arredamento, anzi lo mettono in risalto maggiormente.

Trovare il giusto negozio

Chi abbia deciso di utilizzare questa nuova metodologia per i nuovi pavimenti avrà a disposizione una serie di negozi e siti web che offrono questa possibilità. Un sito utile per comprendere i benefici di questa nuova tecnica è il microcemento TecsitSystem, al suo interno è possibile trovare tutte le informazioni utili. Essendo una tecnica decisamente nuova, non tutti utilizzano questa possibilità. È bene, quindi, documentarsi precedentemente circa le varie aziende che si occupano di questo tipo di tecnica. È possibile che ne esista già qualcuna nella vostra città, in caso contrario potete consultare il portale web, che troverà l’impresa più adatta alle vostre richieste.

Applicazione

Questo tipo di pavimento deve essere applicato da personale altamente qualificato e professionale, in quanto è necessario uno speciale procedimento che deve essere assolutamente rispettato. Per questo motivo l’azienda deve essere seria ed efficiente, i lavoratori professionisti svolgeranno dei sopralluoghi precedenti, in modo da ottenere le varie informazioni utili alla buona riuscita del progetto. Il procedimento di applicazione non varia a seconda che il pavimento sia interno o esterno. Quello che varia sono i tempi di asciugatura, molto dipende dai metri quadrati. Ciononostante dopo qualche ora di lavoro e di conseguente asciugatura potrete godere della bellezza e dei numerosi benefici dati da questo nuovo tipo di pavimento. Veramente unico!

Manutenzione

Dopo l’applicazione di questa linea di design dato dal nuovo tipo di pavimento, la manutenzione per far sì che esso rimanga integro nelle sue caratteristiche è molto semplice e piuttosto veloce. Essa deve essere svolta periodicamente attraverso dei prodotti specifici, in modo da durare nel tempo e godere appieno dei benefici di questa nuova tecnica.

I negozi di merceria online più forniti

Cos’è una merceria?
La merceria è un negozio online o situato in punto fisico in cui si trovano accessori ti tutti i tipi e per tutte le esigenze del fai da te, noto anche con il termine internazionale DIY (Do It Yourself).

La merceria è una tipologia di negozio tra le più antiche, un mestiere che ha radici profonde e che spesso è associato alla figura del calzolaio. Non è raro, infatti, trovare oggetti, accessori e strumenti tipici della merceria nelle bottega del calzolaio, quando non vi sono mercerie dedicate in una determinata zona.

Quando si pensa alla merceria, solitamente, la mente rimanda a vecchie botteghe polverose piene di nastri, spille da balia e spolette.
In realtà le cose sono un po’ cambiate e le mercerie si sono evolute non solo perché sono nati numerosi negozi di mercerie online e dunque digitali, ma anche perché le mercerie moderne hanno completamente trasformato la loro immagine in negozi divertenti, colorati, un vero parco giochi per donne, e non di rado anche uomini, fantasiosi e creativi.

Vediamo insieme cosa si trova in una merceria, come trovare mercerie online fornite e come aprire una merceria se il vostro desiderio è avviare questa magica e antica attività.

Cosa vende una merceria

La merceria continua ad essere il luogo nel quale si trova tutto il necessario per taglio e cucito, per patchwork, per lavori creativi fai da te, trasformare e rinnovare capi di abbigliamento, ma anche per riparare e costruire.
Potremmo definire la merceria un vero e proprio emporio dal quale è davvero difficile uscire senza aver acquistato ciò che occorre.

Filati di lana e cotone, nastri dei più svariati materiali, pizzi e merletti, applicazioni (perle, brillantini), aghi, cerniere, bottoni di tutti i tipi, occhielli, rivetti, forbici, pinze e punzoni, ma anche tanti altri strumenti per cucire (telai, piedini per macchine da cucire), per ricamare e lavorare a maglia (mulinetti).

Insomma, la merceria comprende una gamma di prodotti davvero vasta che ad elencarla tutta non basterebbe questo articolo.

Basti sapere che se siete appassionati di fai da te, di cucito e ricamo o avete bisogno di strumenti per dedicarvi ai vostri hobby, in una merceria ne trovate di varie forme e dimensioni.

Il produttore più noto di articoli di merceria è Prym, un famoso marchio tedesco che da anni fornisce prodotti di altissima qualità.

Le mercerie sono di due tipologie: mercerie online e mercerie offline.

Naturalmente le mercerie offline sono nella vostra città e quando non ci sono è molto probabile che alcuni articoli possano trovarsi presso il vostro calzolaio di fiducia, quindi non dovrete far altro che cercare i più vicini a voi.

Quanto alla merceria online, esistono diversi e-commerce presso i quali acquistare all’ingrosso o al dettaglio ogni genere di prodotto di merceria.

I più noti siti di merceria on line sono Dawanda e Magazzini Mercerie.

Se poi volete una selezione di prodotti Prym, allora li trovate nella merceria online de La Bottega del Calzolaio, dove si possono acquistare al dettaglio tutti i prodotti del catalogo Prym Italia.

Come aprire una merceria

Il desiderio di aprire una merceria è molto frequente soprattutto tra le donne che amano realizzare sciarpe, maglioni, capi di abbigliamento fai da te, tra coloro che adorano dedicarsi al patchwork, ai lavori creativi e fantasiosi.

merceria on line

Ad una prima analisi, aprire una merceria potrebbe sembrare un’attività obsoleta e poco redditizia; in realtà non è proprio così, soprattutto considerando la tendenza a riparare i propri accessori e capi di abbigliamento che è in grande aumento.

Per avviare una merceria offline, occorre:

  1. Aprire una partita IVA;
  2. Iscriversi presso il registro delle imprese della Camera di Commercio della propria provincia;
  3. Iscriversi all’Inps;
  4. Comunicare al Comune nel quale si desidera aprire il negozio l’apertura dell’attività e richiedere le autorizzazioni necessarie (agibilità, igiene, insegna, ecc.);

Dal punto di vista logistico, invece, è necessario:

  1. Scegliere un locale adeguato con destinazione d’uso commerciale e in una zona proficua della propria città;
  2. Contattare i fornitori di prodotti e scegliere la prima fornitura.
  3. Allestire il locale.

Ovviamente si tratta di uno schema assolutamente semplificato delle cose da fare per aprire una merceria. Considerate che potete aprire una merceria anche in franchising e in questo caso occorre informarsi sulle case madri e sui relativi vincoli, diversi a seconda del marchio scelto.

Come aprire una merceria online shop

Aprire una merceria online è relativamente più semplice, ma richiede comunque alcune procedure simili rispetto alla classica merceria fisica.

Sicuramente l’iter burocratico è inizialmente lo stesso (apertura partita Iva, iscrizione CCIAA e all’Inps, dichiarazione di inizio attività), ad esclusione delle autorizzazioni previste per i locali fisici.

Quanto alla parte operativa, dopo aver trovato un fornitore di prodotti, si può procedere alla realizzazione dell’e-commerce supportati da una web agency e si può affidare ad un e-commerce manager la definizione della strategia da implementare.
Caricati i prodotti, si può iniziare con l’attività di marketing per vendere i prodotti di merceria online.
A quel punto occorrerà gestire gli ordini, le spedizioni, il servizio clienti, con ovvie differenze rispetto ad un negozio fisico.

Insomma, gestire una merceria non è facile, sicuramente è importante offrire prodotti di qualità, servizi originali, ma se siete motivati e appassionati, riuscirete sena alcun dubbio a trarne notevoli profitti.

Serrature di sicurezza, quali le migliori

Nel corso degli anni, parallelamente all’uso dei più vari stratagemmi per effettuare dei furti in casa, si è cercato di migliorare anche la sicurezza di queste, a partire dalle porte d’ingresso.

Tuttavia, mentre prima bastava andare da una ferramenta a Roma o in qualsiasi altra località e scegliere una serratura tradizionale purché sicura e affidabile, adesso si tende a optare invece per quelle tecnologiche e che possano garantire la massima sicurezza possibile.

Infatti, la diffusa paura di ritrovarsi violata la propria abitazione, soprattutto se situata in zone meno abitate o frequentate, ha condotto diverse persone a ricercare una maggiore sicurezza per sé e per il proprio domicilio, cercando un aiuto nei materiali o nei sistemi più moderni.

E la tecnologia ha fatto passi da gigante anche nell’ambito delle serrature delle porte appunto. Andiamo a individuare quali tra queste rappresentano le migliori in termini di sicurezza.

Le serrature con cilindro di sicurezza europeo ed antibumping

Queste, in commercio di varie tipologie e sotto diversi marchi, rappresentano tra le migliori in circolazione al giorno d’oggi, in quanto offrono una maggiore precisione meccanica rispetto a quelle tradizionali, perchè ricavate da un’accurata e attenta fresatura millimetrica. Inoltre, sono sicure anche contro eventuali forzature con metodo “bumping”, utilizzato spesso e facilmente dai ladri.

Questo genere di scassinamento consiste, in pratica, nell’inserire in una serratura una chiave particolare e lavorata precedentemente e poi colpirla con un oggetto duro, al fine di forzare i meccanismi della porta ed aprirla.

La tecnologia usata per la realizzazione del cilindro di sicurezza europea non permette questo tipo di forzatura dell’ingresso e quindi limita al massimo le possibilità di un’effrazione da parte dei ladri.

La serratura digitale biometrica

Per coloro che, invece, intendono abbinare la sicurezza alla tecnologia più avanzata assoluta, allora è possibile optare per un tipo di serratura che non si apre con le chiavi, ma semplicemente attraverso il riconoscimento automatico di alcuni dati o parametri personali.

E questi non possono essere forzati o replicati in nessun modo. Infatti, esistono in commercio delle serrature digitali biometriche, che si aprono soltanto per mezzo di uno scanner termico oppure ottico e che leggono le impronte digitali di uno o più persone.

Se si avessero eventuali dubbi su questo genere di riconoscimento, allora è addirittura possibile usare uno scanner di tipo retinico, cioè in grado di identificare la retina e quindi l’occhio di un individuo ed aprire la porta, di conseguenza, solo a quello effettivamente registrato e riconosciuto.

Ad uno scanner, inoltre, si può abbinare anche una tastiera numerica, su cui dover digitare un codice segreto. Tutto ciò rende praticamente impossibile qualsiasi tentativo di forzatura o apertura della porta per gli estranei.