Reato: che cos’è e cosa dice la legge a riguardo

Secondo il diritto penale, il reato è un fatto umano commissivo o omissivo vietato dall’ordinamento giuridico vigente in uno stato. Il reato, secondo il codice italiano, rientra nella più ampia sezione degli illeciti; ciò che differenzia il reato dall’illecito civile e da quello amministrativo è il tipo di pena prevista. Durante un processo penale, è fondamentale la figura dell’avvocato penalista, per assicurare rappresentanza e consulenza legale online o fisica all’imputato.

Il reato
Secondo la definizione formale, il reato è un fatto infrattivo della legge penale da cui scaturisce una sanzione definita pena, comminata in proporzione alla gravità della colpa.
Gli elementi essenziali del reato sono tre:
– Il fatto tipico, ovvero l’evento o il nesso di causalità che lega la condotta all’evento
– colpevolezza ovvero l’imputazione di violazione di una norma penale
– antigiuridicità, cioè il contrasto tra la norma e il fatto.

Tipi di sanzione
Come detto, ciò che differenzia in modo fattuale un reato da un illecito è la tipologia di pena prevista. Nel caso di reato, e dunque di violazione delle norme del codice penale, esistono diverse tipologie di punizione, a seconda della gravità della colpa e della recidività dell’offendente. Per i delitti, le possibili pene sono l’ergastolo, la reclusione e la multa; per le contravvenzioni, arresto e ammenda.

I delitti sono in massima parte (ma non totale) riportati nel libro secondo del codice penale e si differenziano in reati dolosi e colposi: i primi sono reati intenzionali e commessi con la consapevolezza dell’infrazione, i secondi sono reati causati da imperizia da parte dell’offendente.

Le contravvenzioni sono disciplinate dal libro terzo del codice penale oltre che dalle molteplici disposizioni di leggi speciali.

Per i delitti si risponde sia in caso di colpa e sia di dolo mentre per le contravvenzioni sono previste procedure penali solo nel caso di dolo, ovvero di intenzionalità e commettere un illecito penale. Inoltre, con le contravvenzioni non è prevista alcuna ripercussione per il tentativo di reato, mentre con i delitti è prevista la persecuzione giuridica anche nel caso di tentativi non concretizzati di delinquere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *