I sistemi di smaltimento esistenti e come funzionano

La gestione dei rifiuti ha assunto una rilevanza crescente da quando la tematica ambientale è divenuta centrale a livello planetario. In Italia la differenziata è obbligatoria fin dal 1982 e dal 2009 è stato imposto a tutte le amministrazioni comunali l’obbligo di differenziare almeno il 35% dei rifiuti totali. Lo smaltimento rifiuti Lecce o Milano o Roma segue procedure in parte differenti, poiché gestite in modo diretto dalle diverse autorità comunali. Ma quali e quanti sono i sistemi di raccolta ed eliminazione dei rifiuti?

Discarica

La discarica è un luogo destinato all’accantonamento dei rifiuti che non possono essere gestiti attraverso sistemi più efficienti di smaltimento. Secondo il D. Lgs n.36 del 13 gennaio 2003, in Italia le discariche sono classificate in tre diversi tipologie a seconda che esse accolgano:

  • Rifiuti inerti quali scarti di lavorazione o di demolizioni;
  • Rifiuti non pericolosi (rifiuti solidi urbani, RSU);
  • Materiali pericolosi (scarti di inceneritori, farmaci, ecc.).

Inceneritore e termovalorizzatore

L’inceneritore è il sistema alternativo di smaltimento cui sono destinati i rifiuti non riciclabili. A differenza della discarica, dove gli scarti sono solo stoccati e compressi, l’inceneritore polverizza e trasforma in ceneri gli scarti tramite sistema di combustione.

Le polveri e le ceneri da inceneritore possono essere convogliati verso appositi impianti di depurazione che trasformano lo scarto polveroso in vapore. In tal caso l’inceneritore prende il nome di termovalorizzatore.

Impianto di compostaggio

Gli scarti alimentari e i rifiuti riciclabili unti di cibo, ovvero i rifiuti organici, possono essere trasformati in un compost, un fertilizzante a basso prezzo che trova ampio utilizzo nel settore agricolo come umidificatore del terreno. La trasformazione del residuo organico avviene in appositi impianti di compostaggio.

Riciclo

Il riciclo è il processo di recupero e rimessa in circolo dei rifiuti riciclabili. Attraverso tale sistema, sostanze di scarto a base di carta, plastica, vetro, metalli, legno o tessuti sono recuperati e trasformati nuovamente in risorse di consumo. In italia, ad oggi, il tasso di rifiuti riciclati non supera il 25%.

Il cancro è il segno zodiacale del giorno 22 giugno

Tra i segni zodiacali del giorno quello del 22 giugno risulta essere il Cancro, che possiede dei particolari tipi di caratteristiche che risultano essere abbastanza semplici da notare.

Segni zodiacali del giorno: un segno molto particolare

Tra i segni zodiacali del giorno quello del 22 giugno è uno di quelli maggiormente forti che caratterizza l’oroscopo stesso, ovvero quello del Cancro.
Si tratta di un segno zodiacale che ha un modo di fare che risulta essere molto forte e soprattutto determinato nel raggiungere il proprio scopo, qualunque esso sia.

Difficilmente le persone nate il 22 giugno hanno un modo di fare semplice da gestire visto che sono abbastanza nervose e soprattutto hanno un modo di fare che risulta essere abbastanza prepotente, soprattutto se provocate.

Pertanto si tratta di un segno zodiacale che ha un modo di fare molto difficile da comprendere ed allo stesso tempo occorre evitare di rendere maggiormente isteriche queste stesse persone.

I segni zodiacali del giorno: il Cancro e l’altruismo

Altro tipo di caratteristica che contraddistingue il modo di fare del segno zodiacale del Cancro risulta essere quello dell’altruismo.

Chi nasce il 22 giugno, ma anche nei successivi giorni che hanno come caratteristica questo particolare segno zodiacale, generalmente sono persone che fanno tutto il possibile per mantenere attivo il rapporto con le altre persone, anche con quelle persone con un segno zodiacale che magari risulta essere meno affine al Cancro.
Ovviamente occorre sottolineare che, le persone che sono nate sotto questo segno zodiacale sono anche quelle persone che se vengono tradite hanno una reazione che risulta essere abbastanza violenta, ovvero hanno un temperamento che comporta un modo di fare abbastanza nervoso e soprattutto poco sereno.

Occorre sottolineare come la furia del cancro è la peggiore tra i segni zodiacali visto che queste persone tendono a rendere la vita complicata a coloro che hanno osato offendere o tradire la fiducia del Cancro stesso.

Si tratta quindi di persone che hanno un modo di fare molto focoso che molto spesso tende a trasformare la situazione in un momento di tensione abbastanza pesante da vivere.

I segni zodiacali ed il Cancro: il loro rapporto

Con Toro, Pesci e Scorpione il Cancro tende ad avere un rapporto abbastanza buono che si basa molto sulla tolleranza e sul reciproco rispetto.
Ma con gli altri segni, spesso col Leone e con la Vergine, vi è un rapporto di amore ed odio che caratterizza il rapporto tra queste due persone.
Pertanto si tratta di un segno zodiacale che risulta essere abbastanza complesso da analizzare e che spesso non fa altro che rendere la situazione maggiormente tesa rispetto al previsto soprattutto quando due persone hanno un carattere opposto.

Il segno del 22 giugno ha quindi un modo di fare che risulta essere parecchio particolare e che riesce ad essere molto difficile da gestire: se viene trattato bene esso è uno dei segni zodiacali maggiormente affettuosi mentre in caso contrario il Cancro diventa ovviamente una brutta bestia assolutamente da evitare.

Fonte: Sky segni zodiacali

Le tendenze della moda bridal 2018

Collezioni abiti da sposa 2018: come scegliere il vestito da sposa per il matrimonio nel 2018

La scelta dell’abito da sposa è in assoluto il momento più importante e ricco di emozioni per qualsiasi donna che stia per avvicinarsi all’altare. Se la prima regola è quella di scegliere un abito incline al nostro gusto e stile quotidiano, bisogna tuttavia tenere presente le ultime tendenze della moda bridal.

Sulle passerelle di tutto il mondo, da Parigi a New York, le maison e i brand del wedding hanno mostrato i trend del settore per il 2018. Se da un lato gli abiti che hanno sfilato in passerella mostrano la voglia di cambiamento e di innovazione, dall’altro però non mancano i modelli nuziali che strizzano l’occhio alla tradizione.

Attente però, i tempi delle enormi meringhe e degli abiti da sposa troppo pomposi sono decisamente passati, lasciando il posto a elegantissime proposte che trovano nella preziosità di lavorazione e tessuti la loro ragion d’essere.

Tendenze vestiti da sposa 2018

Ma vediamo nel dettaglio le tendenze degli abiti da sposa per il 2018. Molto interessanti i modelli proposti dalla stilista Vera Wang, un’istituzione oltreoceano per il settore, che sorprende sempre con le sue creazioni innovative.

La novità quest’anno sono gli abiti da sposa con le piume, eleganti e innovativi, per le future che vogliono essere “trendy” anche il giorno del loro si.

Stesso trend anche per Valentino che si ispira allo stile impero con un plumage più delicato.
Altro mood per i trend degli abiti da sposa 2018 sono i fiori, dipinti, stampati o applicati. Molti stilisti aggiungono delle maxi applicazioni ton sur ton per impreziosire l’abito senza però appesantirlo, ecco allora che vediamo spuntare raffinati fiocchi in vita o campi di fiori su corpetti e gonne.

Non mancano gli abiti nuziali colorati. La prima a promuoverlo fu Vera Wang ma ormai un po’ tutte le maison hanno sdoganato il colore per gli abiti nuziali e propongono abiti dalla varie nuances: azzurro cielo, rosa antico per Pronovias e Nicole Spose, ma anche inserti neri per le donne che vogliono osare.

Una delle tendenze sposa più cool è gonna e camicia. L’abito da sposa stile due pezzi propone splendidi modelli per il 2018 con corpetti con colletti e trasparenze abbinati ad una gonna con cintura in vita come quelli che abbiamo visto nelle sfilate di Rosa Clara, Pronovias, Yolan Cris e Carolina Herrera.

Continuano a sfilare sulle passerelle delle migliori maison gli abiti a sirena, un modello che risulta essere tra i più amati dalle donne di tutto il mondo.

Gli abiti dal taglio a sirena delineano silhouette super femminili e sexy, fasciano il corpo sottolineandone le curve.

La stilista della moda bridal Alberta Ferretti impreziosisce i vestiti da sposa con ricami in pizzo sui busti, balze, ruche e plissé lungo le gonne, per l’Haute Couture dell’Atelier Pronovias la linea a sirena ha gonna svasata ed è confezionata in pizzo e tulle.
Un’altra tendenza che si è vista e che ci piace molto sono le asimmetrie. Abiti corti sul davanti e lunghi dietro, per chi vuol essere sbarazzina senza rinunciare al tradizionale strascico lungo.

Tornano le trasparenze sulla scollatura ricamata da decorazioni in tulle e pizzo, sulle braccia o sulle spalle, come se fosse una seconda pelle. Molto amata anche la fila di bottoncini sulla schiena ad effetto tattoo, scollature che incorniciano la schiena come quella a cuore che abbiamo visto di recente al matrimonio di Pippa Middleton.

Infine il Crop Top, già tendenza dello scorso anno si riconferma anche per questa stagione. La gonna a vita alta è abbinata ad un top corto, il crop top, che può essere molto sensuale se molto corto o castigato se non scopre nulla, bellissimi i modelli proposti da Reem Acra e Cristian Siriano Attenzione però, non è un abito adatto a tutte, ci vuole un fisico “bestiale” per poterlo indossare.
Queste dunque le principali tendenze per gli abiti da sposa 2018, i modelli proposti accontentano un po’ tutti i gusti, ora sta a voi decidere se essere romantica e tradizionale o straordinariamente sexy!