Noleggio apparecchiature per estetica professionale: un mercato senza crisi

attrezzature-per-centri-estetici-medicali

Noleggio apparecchiature medicina estetica: un settore in continua espansione

C’è un mercato che non sente crisi, anzi, registra un netto rialzo: è il settore dei trattamenti estetici e di conseguenza delle aziende specializzate nella vendita e nel noleggio di macchinari per centri estetici.

Gli italiani non rinunciano alla cura del proprio corpo: trucco, acconciatura, manicure e ricostruzione unghie in cima alla classifica, seguiti da massaggi, fanghi e pedicure.

Un mercato in cui opera con successo da oltre dieci anni la Over srl. Grazie all’esperienza maturata sul campo la Over è il partner ideale per chiunque voglia intraprendere un nuovo percorso nel mondo dell’estetica, dell’abbronzatura e della medicina estetica professionale.

Dalla vendita di apparecchiature per centri estetici alla progettazione di nuovi spazi per l’estetica

L’azienda si è imposta sul mercato dell’estetica non solo distribuendo marchi prestigiosi ed affermati in tutto il panorama nazionale ed europeo ma anche affiancando coloro che intendono affacciarsi in questo mondo nel lay-out progettuale e nella realizzazione del proprio Centro Estetico o Solarium.

Inoltre la Over permette alle nuove attività di noleggiare le apparecchiature per l’estetica e per la medicina estetica tecnologicamente più all’avanguardia senza investire ingenti somme di capitale.

Il noleggio dei macchinari per centri estetici, un’opportunità per le aziende in espazione

Il noleggio dei macchinari per centri estetici è un servizio sempre più richiesto dagli operatori in quanto possiede molti vantaggi. Innanzitutto è il cliente a decidere la durata del noleggio, che parte da un minimo di sei mesi, è sempre il cliente a scegliere di utilizzare le apparecchiature richieste per la sola durata che lui ritiene opportuno alle sue esigenze lavorative. Al termine del contratto poi il cliente può decidere se riscattare o meno i prodotti  per l’estetica professionale noleggiati.

Ecco alcune delle apparecchiature che la over rende disponibili per il noleggio:

  • Noleggio radiofrequenza
  • Noleggio apparecchi per la cavitazione estetica
  • Noleggio apparecchiature luce pulsata
  • Noleggio attrezzature centro estetico usate

Il costo del noleggio delle attrezzature per estetica permette agli operatori del settore di rientrare agevolmente delle spese iniziali, e di rinnovare il parco macchine più frequentemente rimanendo così al passo coi tempi.

Gli altri indiscutibili vantaggi del noleggio sono l’assistenza tecnica compresa durante il periodo della locazione e l’azzeramento di qualsiasi costo di gestione della pratica e la completa detrazione fiscale dei canoni.
La Over è un’azienda totalmente orientata verso la soddisfazione del cliente, perché come dice il loro motto “Il nostro successo è il vostro successo”.

Come funzionano gli inchiostri per stampante

Le cartucce per stampanti inkjet presentano un costo di mercato molto alto. La sostituzione simultanea delle quattro testine (nero, ciano, giallo e magenta) comporta un esborso che, in alcuni casi, supera persino quello del dispositivo di stampa. Sul mercato, però, esistono soluzioni in grado di abbattere sensibilmente la spesa quali le cartucce compatibili e quelle rigenerate.

L’inchiostro per stampanti

Una soluzione ancora più economica, anche se molto meno pratica dal punto di vista tecnico e della sua gestione, consiste nel provvedere in autonomia alla rigenerazione della cartuccia. Per eseguire la rigenerazione fai-da-te, occorre acquistare gli appositi serbatoi con inchiostri Epson, Canon, Hp, ecc., a seconda della marca della vostra stampante e il kit di ricarica cui essi si accompagnano. Il kit comprende il serbatoio (o i serbatoi, a seconda del prodotto) più tutto l’occorrente per provvedere all’operazione di ricarica, ovvero siringa, guanti e accessori per la pulizia.

Come eseguire la ricarica

Va specificato che ogni cartuccia possiede caratteristiche proprie e modalità di ricarica differenti a seconda del produttore. Il consiglio, dunque, è di ricercare tutorial e guide specifiche per modello e marca in dotazione. In linea generale, il procedimento è pressappoco il medesimo. Prima di tutto, occorre rimuovere l’etichetta adesiva (senza buttarla!) che sigilla la superficie della cartuccia. Attrezzate un panno e indossate un paio di guanti in lattice, poiché l’operazione può causare fuoriuscita di inchiostro e sporcare l’ambiente in cui operate. Rimossa l’etichetta, potrai individuare con facilità i fori in cui iniettare l’inchiostro. Essi, sebbene siano facilmente riconoscibili, in molti casi devono essere bucherellati con un cacciavita, poiché la superficie risulta sigillata. A questo punto, non resta che prelevare con una siringa l’inchiostro apposito dal flaconcino e inserirlo all’interno del serbatoio, badando a non farlo debordare né a riempirlo del tutto. Conclusa l’operazione, incollate nuovamente l’etichetta adesiva, assicurandovi di distenderla in modo appropriato e senza grinze. Prima di avviare una nuova stampa, effettuate una stampa di prova utilizzando un’immagine semplice e di piccole dimensioni.

Vacanze nel Salento: Lecce… dodici mesi l’anno

Il Salento è uno dei punti di riferimento del turismo estivo Made in Italy, località ambitissima per la bellezza delle sue spiagge, un clima meraviglioso e ottimo cibo. Lecce è il capoluogo della penisola più a est d’Italia, centro nevralgico e porta d’ingresso da cui accedere alle bellezze dei litorali ionico e adriatico. Lecce, però, è molto di più; è città d’arte, di cultura e di fervore, perla del barocco italiano e città da vivere appieno per dodici mesi l’anno.

Alla scoperta di Lecce

Negli ultimi anni, Lecce ha saputo svincolarsi da quel turismo prettamente stagionale che l’ha caratterizzata per diversi anni. Oggi, il flusso di visitatori provenienti da ogni parte d’Italia e non solo è diventato costante, ospitando viaggiatori sedotti dalle attrattive che la città è in grado di offrire. Dagli ostelli agli hotel di lusso fino ai b&b con piscina Salento, oggi funzionano a pieno regime anche lontano dai mesi caldi e la città ha saputo sviluppare un’organizzazione in grado di rispondere alle esigenze dei turisti da gennaio a dicembre, sebbene la strada sia ancora lunga e parte delle potenzialità restano del tutto inespresse.

Il barocco salentino

Eccellenza assoluta del capoluogo salentino è certamente il barocco leccese, alimentato dal XVII secolo in pieno clima controriformistico e che a Lecce trovò terreno ideale per esprimersi al meglio: la pietra leccese, tipica roccia carsica reperibile sul posto, friabile e di facile lavorazione, fu scelta dai maestri del tempo per dare alla luce costruzioni e complessi meravigliosi, che trovano nella Basilica di Santa Croce e nel Duomo le opere più riuscite. Il centro storico è un proliferare di arti seicentesche, manutenute e ristrutturate per restituire vivacità e passione alle facciate e illuminare il cuore urbano del posto.

Le tracce romaniche

Lecce fu anche provincia Romana e il retaggio lasciato in dote dall’impero più luminoso di sempre restano vivide sul tessuto urbano. L’Anfiteatro Romano che domina Piazza Sant’Oronzo, la piazza principale della città, è il fiore all’occhiello dello snodo centrale di Lecce, cuore pulsante da cui si articolano le arterie dei viale del passeggio e che, anche grazie a un clima benevolo, si accendono di vita in qualunque periodo dell’anno, in qualunque giorno della settimana.