Eventi 2016 al Nettuno Lounge Beach di Torre Annunziata

Si preannuncia una estate ricchissima di eventi a Torre Annunziata quella del Nettuno Lounge Beach. Uno dei lidi più in voga della costa oplontina, il Nettuno ha saputo fare dell’intrattenimento estivo uno dei suoi punti di forza, diventando un attrattore non solo per i cittadini di Torre Annunziata ma anche per coloro che arrivano dai comuni limitrofi.

“Il Nettuno si conferma anche quest’anno punto di riferimento per un pubblico adulto ed esigente – dichiara Achille De Luca, direttore artistico degli eventi estivi a Torre Annunziata – Con i nostri spettacoli puntiamo a quanti, durante le serate estive, cercano la particolarità, lo spettacolo diverso dal solito. Infatti dopo Umberto Smaila saranno con noi Nino Frassica, Tullio De Piscopo, Nick The Nightfly, Peppe Vessicchio Teo Teocoli e tanti altri”. Con un programma d’intrattenimento ricco di eventi, spettacoli con musica di vario genere e per tutti i gusti, con dj, cantanti e comici il Nettuno Lounge Beach è diventato meta del divertimento estivo.

Ecco gli eventi a Torre Annunziata in programma questa estate:

04 giugno FRANCESCA MARESCA canta Mina (EVENTO NON IN ABBONAMENTO) Platea numerata €17.00

12 giugno UMBERTO SMAILA live show

Platea numerata €22.00

02 luglio FRANCESCA SCHIAVO con ERNESTO RADANO

Platea numerata €22.00

09 luglio NINO FRASSICA E LAS PLAGGETS BANS SHOW

Platea numerata €32.00

16 luglio TULLIO DE PISCOPO & FRIENDS con TONI ESPOSITO E JOE AMORUSO

Platea numerata €42.00

23 luglio GINO RIVIECCIO in ‘STIAMO FRESCHI’

Platea numerata €22.00

30 luglio NICK THE NIGHTFLY NICE ONE QUINTET

Platea numerata €22.00

06 agosto LA NEW FOLK BAND special guest PEPPE BARRA

Platea numerata €22.00

28 agosto BEPPE VESSICCHIO e i solisti del sesto armonico con la partecipazione straordinaria di Fabio Concato

Platea numerata €42.00

03 settembre TEO TEOCOLI show

Platea numerata €42.00

11 settembre 16 ore 20.30 Dracula – Opera Rock

Platea numerata € 17.00

 

 

Fiducia nei ministri ad aprile: primo Padoan, ultima Giannini

fiducia-nei-ministri-aprile-2016-ipr-marketing

Il 2 maggio 2016 l’istituto di ricerche di mercato IPR Marketing ha condotto un sondaggio sulla fiducia che hanno gli italiani nei ministri del governo Renzi.

Le interviste, effettuate su un campione di 1000 persone maggiorenni residenti in Italia e disaggregate per sesso, età e area di residenza, rivelano che gli italiani non se la sentono di riporre la propria fiducia negli attuali ministri.

La novità assoluta di questo mese è rappresentata dal ministro della Giustizia Andrea Orlando che registra una crescita del gradimento pari al 2%. Tale crescita gli permette di scalare la classifica e posizionarsi al terzo posto insieme al ministro degli Interni Angelino Alfano e a Maurizio Martina, ministro delle Politiche Agricole. Antonio Noto, direttore di IPR Marketing, spiega così il terzo posto di Orlando “Il successo di Orlando si registra nel momento in cui si è acuito lo scontro tra il premier e l’Associazione magistrati sui temi della giustizia, proprio perché ha tenuto un atteggiamento equidistante”.

Seppur in calo non variano la loro posizione Padoan e Delrio. Il primo si mantiene in vetta alla classifica seguito da Delrio. Se da una parte il ministro Orlando registra un incremento di fiducia, dall’altra il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, subisce un crollo maggiore. Questo perché “Gli italiani non hanno ancora percepito un beneficio immediato, nonostante i dati positivi sul lavoro” spiega ancora Antonio Noto. Probabilmente ciò gli ha fatto perdere il 3% questo mese facendolo finire al sesto posto.

Passaggio di testimone per l’ultimo posto in classifica da Madia alla Giannini, ministra dell’Istruzione, che chiude la classifica al 14° posto.
Risulta ancora una volta non classificato il ministro degli Affari Regionali Enrico Costa. Non è stato infatti possibile testare la fiducia nei suoi confronti in quanto ancora poco conosciuto dagli italiani.
“In generale l’intera compagine perde 0,5 punti rispetto a 30 giorni fa – conclude Noto – sono solo due i ministri con segno positivo (Orlando e il responsabile degli Esteri Paolo Gentiloni), mentre per 6 dicasteri la fiducia è in diminuzione. Per i rimanenti 6 non si sono registrate variazioni”.