Le vernici ignifughe e le loro qualità antincendio

Le vernici ignifughe sono un tipo di vernice così chiamate per via delle loro caratteristiche anti incendio che permettono, a chi ne fa uso, di poter dormire sogni tranquilli in quanto è sicuro delle proprie superfici in legno verniciate.

La vernice ignifuga riduce l’infiammabilità dei combustibili o ne ritarda la combustione in presenza di fiamme.

Tutto ciò include agenti chimici, ma può comprendere anche sostanze che agiscono attraverso l’azione fisica, quali il raffreddamento dei combustibili, quali schiume antincendio e gel ignifughi.

I rivestimenti ignifughi possono essere applicati ad un oggetto, come ad esempio un ritardante a spruzzo che serve ad impedire la combustione degli alberi di Natale. Le vernici ignifughe sono comunemente utilizzati per l’antincendio .

Gli incendi hanno danneggiato circa 400.000 abitazioni, e hanno causato danni per miliardi di euro nel solo 2014.

vernici ignifughe per legno

La combustione del legno si attesta intorno ai 200°- 250° C e la carbonizzazione varia, in termini di tempistiche, in base ai diversi tipo di legno:

– legno dolce: 0.65 mm/minuto;

– pannelli in derivati del legno: 0.9 -1.0 mm/minuto;

– legno duro (con densità 450 kg/mc): 0.5mm/minuto.

Utilizzare prodotti all’acqua in alternativa alle tradizionali vernici a solvente permette di ottenere vantaggi significativi:

  • minore o quasi nullo impatto ambientale
  • sensibile miglioramento dell’ambiente di lavoro per l’operatore in fase applicativa
  • prodotti vernicianti di elevata qualità, certificati e praticamente privi di emissioni in atmosfera

Data l’importanza della prevenzione, il ritardo negli incendi è diventato un settore molto importante, motivo per cui le diverse aziende che producono vernici ignifughe ogni anno investono parte dei propri utili nella ricerca di prodotti sempre più innovativi e infiammabili.

In generale,  le vernici ignifughe riducono l’infiammabilità dei materiali bloccando fisicamente il fuoco o avviando una reazione chimica che ferma il fuoco.

Ci sono diversi modi in cui il processo di combustione può ritardare grazie all’azione fisica del:

– Raffreddamento : Alcune reazioni chimiche in realtà raffreddano il materiale verso il basso. Formando uno strato protettivo che impediscono il materiale sottostante di accendere.

– Diluizione: Alcune vernici rilasciano acqua e/o anidride carbonica durante la combustione.

Caratteristiche delle vernici ignifughe per legno

Affinchè una vernice possa essere definita ignifuga e quindi riuscire a resistere e respingere il calore, rendendo il prodotto efficace ai fini della resistenza al fuoco, deve rispondere ai seguenti requisiti:

– facilità di applicazione durante le fasi della verniciatura;

– una manutenzione post verniciatura bassa e facile;

– elasticità e stabilità alle oscillazioni termiche;

– essere ripristinabile in qualunque momento in caso di manutenzione;

– essere in grado di mantenere inalterate le originali geometrie della struttura su cui la vernice è stata applicata.

 

Le vernici e gli impregnanti per legno

Verniciare il legno è una tecnica che richiede un pò di manualità e buona volontà. Il legno, come tutti sanno, è un materiale usato dall’uomo per svariati impieghi.

Viene tutt’ora usato, nell’edilizia, nell’arredamento e per la realizzazione di manufatti di ogni tipo. Tuttavia, e anche questo è noto, non è possibile utilizzarlo allo stato puramente grezzo, poiché, trattandosi di un materiale organico tenderebbe a generare diversi e prevedibili inconvenienti.

Sono stati messi a punto perciò vari tipi di trattamenti, i più comuni tra i quali sono le vernici e i vari tipi di impregnante per legno.

Gli impregnanti per legno formano, nella parte superiore della superficie dei manufatti in legno, uno strato in grado di migliorarne le qualità, e soprattutto di renderla inerte ai comuni processi di degenerazione, così da rimanere stabile nelle sue caratteristiche anche con il passare degli anni.

impregranti e vernici per legno

Il mercato mette a vostra disposizione un’ampia serie di impregnanti e vernici apposite per il legno, divisi in categorie a seconda della tipologia del legno in questione e del contesto in cui andrà ad inserirsi.

Le vernici per legno hanno hanno la primaria funzione di protezione del legno stesso. La finitura microporosa consente al legno di respirare e i minuscoli fori permettono al film di pittura di dilatarsi e contrarsi e questi fori sono abbastanza piccoli da respingere l’acqua evitando di causare muffe.

Le vernici per legno molto facili da applicare, a volte è necessario solo diluirlo. Produce un sottile film semilucido con buone caratteristiche di dilatazione e livellamento.

Le vernici penetrano in profondità nel legno, creando una superficie sottile, che non creperà e non sfoglierà. Uno dei requisiti minimi di manutenzione è semplicemente la pulizia e la riapplicazione della suddetta vernice stagione dopo stagione.

Alcuni colori di vernici per legno ne valorizzano la bellezza di ogni tipo di legno stesso, inclusi legni oleosi come teak e iroko.

Sul mercato si trovano anche vernici trasparenti lucidi a base di olio ideali per yacht e si adattano sia sul legno per interni che su quello per esterni. Questa vernice contiene filtri UV per schermare i raggi dannosi del sole garantendo un’incredibile durevolezza ed inoltre è di facile applicazione.

Compro monete: un servizio di valore

Compro monete è solitamente un servizio aggiuntivo offerto da alcune attività di compro oro che si sono rese che molte persone sono portate alla ricerca delle monete per il fatto che la valutazione dell’oro e dell’argento sono spesso in aumento. I tassi incredibili hanno fatto in modo che si aprissero anche molti punti vendita di numismatica.

Tuttavia, il servizio di compro monete può anche rivelarsi l’opportunità valida per effettuare un tipo di investimento in oro fisico, al quale sempre più investitori si stanno avvicinando in maniera tale da possedere un oggetto di valore che potrebbe rivelarsi un bene di rifugio sicuro in un secondo momento. A questo proposito, prima di avvalersi di una di queste opzioni, è opportuno conoscere alcuni fattori ed elementi che si trovano dietro le quinte del servizio compro monete.

compro monete oro fisico
I passi da compiere per investire o comprare delle monete

Prima di effettuare questo acquisto, è consigliabile comunque controllare il prezzo dell’oro e conoscere il valore della moneta che si decide di comprare o vendere.

È importante sapere anche che le monete in questione possono essere in oro o in argento, e con titolo variabile: 999 millesimi equivalgono a 24 carati, 900 millesimi a 20 carati, 916 millesimi a 22 carati. Questi valori permetteranno di ottenere la consapevolezza del valore della moneta posseduta che si desidera vendere, o di quella che si desidera acquistare da un servizio di compro monete.

Investimenti e monete

Quando si decide di acquistare una moneta di valore, la motivazione potrebbe essere semplicemente relativa al collezionismo, oppure si potrebbe pensare appunto ad un investimento. In quest’ultimo caso, un servizio di compro monete può equivalere ad una soluzione giusta per un investimento in oro fisico.

In alternativa, si può seguire lo stesso investimento puntando ad un valore più alto, e quindi alle monete d’oro messe a disposizione dagli Stati del mondo. Queste avranno un valore più o meno alto riportato sulla moneta stessa e/o su un certificato di accompagnamento.

Ad ogni modo, al fine di fare la scelta giusta e l’acquisto giusto, tutti gli investitori dovrebbero impegnarsi a capire e seguire le oscillazioni del mercato dei metalli preziosi ancor prima di rivolgersi ad un servizio di compro monete o ad un’altra struttura apposita.

Monete e collezionismo

Come detto in precedenza, anche chi vuole acquistare delle monete per scopi di collezionismo, può sicuramente avvalersi di un valido servizio di compro monete. Anche in questa situazione sarà necessario comprendere il valore del proprio acquisto e capire quale sarà il momento migliore per effettuarlo.

Al contrario, chi vuole cedere la propria collezione, potrà usufruire del servizio compro monete, disponibile in molte attività di compro oro, per rivendere le proprie monete sia d’oro che d’argento. In questo caso, in base al titolo della moneta, l’operatore saprà come valutarle basandosi sulla quotazione attuale dei metalli e potrà comunicare il prezzo che il collezionista potrà accettare oppure no.

Tuttavia, ci sono alcune eccezioni in cui bisognerà basarsi su altri fattori per effettuare una valutazione. Bisognerà considerare anche che alcuni pezzi che si potranno trovare o vendere in un compro monete, non avranno un valore economico così elevato ai fini di investimento, ma paradossalmente saranno più importanti solamente a livello di collezionismo.